Sarni Oro: business di famiglia

Sarni Oro sceglie Milano per lanciare il franchising del suo format di oreficerie

“La nostra forza è quella della famiglia”, esordisce Manuel Sarni, 30 anni, direttore vendite presso Sarni Oro.
Ed è nella famiglia che affondano  le radici le attività del gruppo Sarni,  che vanno dalla ristorazione, alla gioielleria, all’immobiliare. “Tutto comincia negli anni 70, da una intuizione di mio padre Nicola e dei suoi quattro fratelli, che prendono in gestione un bar nell’autostrada, in Abruzzo ”.

Nel 1995 apriva il primo centro commerciale nella provincia di Pescara, e i Sarni aprono un bar all’interno di quel centro. “In quegli anni – racconta Manuel – il format della  gioielleria nei centri commerciali mancava”.  I cinque fratelli hanno un’altra idea, e aprono un negozio la Bottega dell’oro, che poi diventerà Follie d’Oro. “Inauguriamo quattro punti vendita in quattro anni. Sempre in Abruzzo, poi in base alle aperture dell’allora Mercatone Zeta, in Puglia nelle Marche, in Sardegna”. E’ l’inizio della diversificazione del business. Finché nel 2007 il format diventa Sarni Oro. “Nuove insegne, nuovo layout, nuovo packaging, ma stava iniziando la crisi. Sono stati gli anni più duri, ma anche quelli più fruttuosi che hanno messo le basi per quello che siamo diventati oggi.

Abbiamo reagito cambiando punto di vista,  si aprivano nuove possibilità: le gioiellerie nei centri commerciali”. Nel 2006 avevano circa 35 punti di vendita, oggi i Sarni Oro sono saliti a 102. “La parte di compro oro non è mai stata ciò che dava l’anima al negozio. Noi abbiamo creato un nuovo concept, dove il cliente può vedere già in vetrina quello che desidera acquistare, non c’è bisogno di suonare il campanello, magari sentendosi anche un po’ in imbarazzo”. Punto di forza della catena è anche l’assistenza post vendita ed i servizi di riparazione su orologi e gioielli effettuabili direttamente dal personale presso il punto vendita.

Nel settore della ristorazione autostradale le aree di servizio ad insegna Sarni sono al secondo posto in Italia con 130 aree di servizio dislocate su tutto il territorio nazionale e oltre mille dipendenti. Inoltre l’attività di ristorazione all’interno dei centri commerciali conta 40 bar/ristoranti con oltre 200 dipendenti. E poi c’è Finsud, la società immobiliare del Gruppo che detiene la proprietà di centri e parchi commerciali. 

“Con passione e dedizione siamo riusciti a far entrare il brand Sarni Oro in ogni regione italiana. Ora siamo pronti a trasferire ai franchisee il nostro know how e l’esperienza commerciale maturata in tanti anni di attività, ed è per questo che ci presentiamo al Salone del Franchising di Milano”.

Chi è il vostro affiliato ideale?
“Cerchiamo persone intraprendenti e con esperienza commerciale. Imprenditori che abbiano voglia di impegnarsi in prima persona, che siano pronti a condividere i nostri valori e a percorrere insieme il percorso di una fruttuosa crescita professionale”.

 

Interviste di Elena Delfino
<<< 
TORNA ALLE STORIE D'IMPRESA