I numeri del Salone: dati e trend del settore

Il Franchising in Italia è uno dei pochissimi settori che dimostra una capacità di resistenza, registrando un trend positivo di fatturato (+5,5%, negli ultimi 5 anni).

Questo dato vale oltre l’1,3% del PIL italiano e può contare su una rete di 950 insegne, che gestiscono oltre 51.000 punti vendita con più di 180.000 addetti occupati nelle reti.

Il Salone Franchising Milano, con l’edizione del 2015, si è riconfermato punto di riferimento nel settore, ospitando più di 200 brand e 13.500 visitatori professionali. Di questi il 27% sono imprenditori o dirigenti d’azienda in cerca di occasioni di cambiamento, oltre il 30% sono impiegati o professionisti con l’obiettivo di mettersi in proprio e il 16% sono commercianti.

Parlando invece dei settori di interesse, la profilazione effettuata dal Salone Franchising Milano ha evidenziato, che i settori merceologici per i quali i potenziali franchisee mostrano maggiore interesse sono “Abbigliamento e Accessori per la persona” (37%), “Food” (28%), “Servizi specializzati” (19%) e “Commercio Specializzato” (14%).

Dai grafici si possono evincere le competenze delle persone interessante al mondo del franchising e i macro-settori che più interessano in questo momento nel mercato italiano.

Un altro dato di grande interesse emerso dall’edizione del 2015 è la crescita dell’interesse di potenziali investitori esterni, stimato intorno all’8% del totale e in crescita dall’anno precedente del 60%, grazie anche alle collaborazioni create dal Salone Franchising Milano con delegazioni asiatiche, in particolar modo provenienti dalla Cina.

Il Franchising è solo a Milano, chi non c’è non ci sarà.