L’andamento della GDO in Italia : quali trend?

Come sanno gli addetti del settore e chi è vicino al Salone Franchising Milano, la GDO (grande distribuzione organizzata), rappresenta una buona fetta del mercato del mondo franchising.

Questo dato è confermato anche dalle più recenti profilazioni effettuate dal centro studi RDS_SaloneFranchisingMilano.  Risulta quindi molto interessante  lo studio effettuato da Mediobanca   elaborando i dati 2014 sulle aziende leader nel campo della GDO.

 

Il settore fattura oltre 33 miliardi  (-1% ) e il top player è Coop Italia

Nel 2014 i maggiori operatori In Italia della Gdo alimentare per quota di mercato sono stati: Coop  Italia (15%), Conad (11,7%), Selex (9,4%), Esselunga (8,7%), Auchan (7,2%), Carrefour (6,2%),
Eurospin Italia (4,9%), Sigma (3,4%), Gecos (3,1%) e Canova 2007-Finiper (2,8%).

 

  

 

Qui di seguito invece il fatturato nell’ultimo quadriennio dei sei Gruppi italiani della Gdo: 

 

 

Le vendite dell’aggregato sono scese nel 2014 dell’1%, attestandosi attorno a 33,8 mld di euro. Nel 2014 hanno segnato un aumento del fatturato solo  Eurospin Italia +6,3% ed Esselunga +1,2% (crescita confermata anche nel 2015 con un +4,3%); Auchan-SMA è calata del 6,5%, Carrefour del 3%, Canova 2007 (Iper e Unes) dell’1,8%, mentre il gruppo Coop ha ceduto l’1,5% (perdita completamente recuperata l’anno successivo con un +1,6%)
Valutando invece l’andamento del quadriennio 2010-2014, Carrefour -19,1 ha ridotto notevolmente il fatturato (dato dovuto anche ad importanti investimenti, da valutare nei prossimi anni), Coop è cresciuto dell’1,8% mentre segna il miglior dato di crescita Eurospin Italia +48,7%, davanti a Esselunga +10,7%.

Quanto fatturano i format: da  8.300 (superstor) a  5.300  (supermercato) 
 Sempre da dati del 2014 si scopre che, il superstore è il format più efficiente con vendite mediamente pari a 8.300 euro/mq, seguito dall’iper a 6.100 euro/mq e dal supermercato con 5.300 euro/mq. Le vendite per mq sono in crescita tra 2007 e 2014 solo per i superstore (da 7.500 a 8.300 euro) e i discount (da 4.200 a 4.600).